Tariffe

Per noi è fondamentale il rapporto effettivo e diretto con il Cliente: ascoltare per capire è il nostro obiettivo. Per questo abbiamo scelto di non fornire consulenza on line.

Il Decreto Legge 24 gennaio 2012, n. 1, ha abolito tutte le tariffe professionali. Le tariffe costituivano tradizionalmente  un parametro di riferimento. In mancanza, riteniamo che applicare il compenso orario sia una delle soluzioni migliori per garantire al Cliente la dovuta trasparenza, al pari di quanto avviene da anni in molti Paesi d’Europa ed oltre oceano.

Il compenso viene concordato per iscritto al momento del conferimento dell’incarico. A richiesta viene compiuta una stima delle ore necessarie. La stima non può che essere di massima: anche il Consiglio Nazionale Forense, nel comunicato 2.2.2012 reperibile nel sito www.consiglionazionaleforense.it, riconosce che per l’attività giudiziale non è ovviamente possibile ipotizzare in anticipo tutte le vicende processuali che si possono verificare.

Tutti i compensi sono soggetti a contributo previdenziale ed Iva, nelle aliquote rispettivamente vigenti al momento del saldo. I pagamenti avvengono tramite bonifico bancario.